Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
23.06.2010 18:15 di Alessio Milone articolo letto 1789 volte

Una rete di Landon Donovan in pieno recupero spedisce alle stelle gli Stati Uniti. Americani agli ottavi, come primi nel girone. Bella partita, Algeria combattiva ma, alla fine, eliminata.

LE FORMAZIONI - Quattro quattro due speculare in campo. Stati Uniti con Altidore e Gomez in avanti, supportati dalla tenacia di Bradley e dall'estro di Donovan in zona mediana. Nell'Algeria, Ziani, autore di una buona gara nella scorsa uscita con l'Inghilterra, è schierato leggermente avanzato, dietro la coppia Matmour-Djebbour.

TANTE OCCASIONI - Primo tempo emozionante, giocato da due compagini che si affrontano a viso aperto: il pareggio potrebbe rivelarsi inutile per entrambe, soprattutto in caso di vittoria dell'Inghilterra. Perciò: tutti avanti, alla ricerca del gol. Che non arriva nei primi quarantacinque minuti, nonostante le due squadre ci vadano veramente vicine: al 6' Djebbour coglie una clamorosa traversa per l'Algeria, trenta secondi dopo Gomez risponde con una conclusione messa in angolo da un attento M Bolhi. La partita è frizzante, Belhadj e Ziani sono ispiratissimi, dall'altra parte Donovan e Altidore sono gli uomini a cui gli algerini devono porre più attenzione. E quelli che sbagliano le chances più clamorose: il primo tira alle stelle da ottima posizione su cross di Cherundolo; il secondo, dinanzi al portiere, sballa completamente la conclusione. Dall'altra parte, Ziani e Matmour provano a pungere, soprattutto dalla distanza. Ma è zero a zero all'intervallo, con anche un gol annullato agli States, per offside di Dempsey.

DONOVAN VALE GLI OTTAVI - Nella ripresa, il ct statunitense Bradley toglie Gomez e inserisce Feilhaber: un centrocampista per un attaccante, per dare maggior possenza alla propria manovra. E il risultato è una squadra leggermente meno dinamica ma ben più solida, con Donovan più proteso in avanti, munito di licenza di pungere, e Altidore a svariare su tutto il fronte offensivo, chiamato quindi a sorreggere il peso completo dell'attacco americano. L'Algeria, dal canto suo, è tutta nelle incursioni rapide del solito Ziani, comunque pungente e pericoloso quando decide di partire palla al piede. Ma l'occasione più clamorosa è ancora una volta americana: Dempsey, servito da un Altidore in forma smagliante, trova prima il palo con un destro potente, poi la palla gli ritorna sui piedi ma nulla si concretizza: calcio sotto e Jabulani alle stelle. Ma gli Usa non si scoraggiano, ci provano anche con il neo entrato Feilhaber e con un'incursione di Buddle, solo davanti a M Bolhi, che salva però in entrambe le occasioni. Algeria alle corde, ma pericolosa - e tanto - all'88', quando Yebdal sciupa tutto dinanzi alla porta. Poi? Poi arriva la rete. Americana, meritata. Di Donovan, in pieno recupero. Minuto 91: contropiede fulmineo quello statunitense, conclusione di Altidore, M Bolhi non trattiene - unico errore del match, sfortunato lui - Donovan giunge e insacca la rete che vale gli ottavi di finale. Gioia per Bradley, in panchina, esultanza pazzesca per l'autore del gol, che in extremis trova il bandolo di una matassa che sembrava ingarbugliata all'inverosimile.

TRIPLICE FISCHIO - Nel finale, concitatissimo, espulso Yahia per doppio giallo - la cosa buffa è che viene ammonito per la seconda volta lui che era andato a calmare i suoi compagni - poi il triplice fischio: Donovan spedisce alle stelle gli americani, con un gol in extremis che riesce ad evitare un risultato che sarebbe stato beffardo per entrambe: lo zero a zero, complice la vittoria dell'Inghilterra, avrebbe infatti eliminato sia l'una, sia l'altra. Ma così non è andato: Stati Uniti agli ottavi, e come primi nel girone. Algeria, invece, che saluta il Sudafrica, e che torna a casa. Ma sugli scudi. Perché ha dimostrato al mondo di possedere un calcio bello e divertente.


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 07.07 22:51 - LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos,...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile