Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di imago sportfotodienst
Risultato a sorpresa nel Gruppo D. Dopo il roboante 4-0 rifilato all'Australia, la Germania cade inaspettatamente contro la Serbia. A segno Jovanovic, espulso Klose.
18.06.2010 16:51 di Alessandra Stefanelli articolo letto 1694 volte

LE FORMAZIONI - La formazione di Antic può solo vincere per sperare ancora nella qualificazione. Il ct serbo sceglie pertanto di affidarsi ad un undici più concreto di quello visto contro il Ghana. L'unico terminale offensivo è Zigic, il centrocampo folto e muscolare è affidato a Stankovic, Kuzmanovic e Ninkovic con due esterni molto offensivi come Krasic e Jovanovic. Loew, invece, si affida all'usato sicuro e conferma in blocco l'undici titolare che era parso inarrestabile nell'esordio contro l'Australia. Muller, Ozil e Podolski agiscono alle spalle dell'unica punta Klose.

AVVIO VIVACE, MA CHE ARBITRO!
- Sin dalle prime battute, il ritmo appare buono e la gara equilibrata. Nella Serbia si mette in luce Krasic, l'ala che tanto piace alla Juve e che nella prima gara contro il Ghana aveva deluso. Ma l'arbitro Undiano Mallenco non sembra avere la minima intenzione di restare in ombra. Il direttore di gara spagnolo dimostra subito di non essere granché parsimonioso con i cartellini ed inizia a distribuirne ad ogni minimo contatto. Tra tanti gialli, era inevitabile che ci scappasse anche il rosso. Al 37' Klose rimedia il secondo giallo per un intervento su Stankovic: fallo evitabile, ma la decisione dell'arbitro appare severa oltremisura. Ma poco importa, ormai. La Germania deve riorganizzarsi subito e cercare di limitare i danni nell'ora e più di gioco rimasta.

VANTAGGIO SERBIA
- Tuttavia Loew non ha neanche il tempo di richiamare i suoi all'ordine. La Serbia sfrutta immediatamente l'onda emotiva e si lancia in avanti: Krasic parte sulla destra e mette in mezzo per Zigic che, di sponda, serve Jovanovic che non si fa pregare e batte il portiere tedesco Neuer. La formazione tedesca pare scossa dall'aver rimediato un'espulsione e un gol nel giro di un minuto ma prova ugualmente a reagire. E lo fa con rabbia. A pochi secondi dall'intervallo Khedira centra in pieno la traversa. Si rientra negli spogliatoi con la Serbia in vantaggio per 1-0.

LA RIPRESA - Al rientro la Germania riparte da dove si era fermata, alla disperata ricerca di un pareggio che metterebbe al sicuro la qualificazione. Il più attivo è il trequartista del Bayern Monaco Ozil che serve prima Muller e poi Podolski. Proprio alla punta del Colonia, al quarto d'ora, capita l'occasione del pareggio. Vidic colpisce sciaguratamente la palla con la mano e regala un rigore alla Germania. SUl dischetto si presenza proprio Podolski la cui conclusione è però da dimentica. Stojkovic para e manda in visibilio i tifosi serbi. L'attaccante tedesco ci riprova ripetutamente ma la porta è stregata. Krasic, invece, continua a dispensare spettacolo e propizia il palo di Jovanovic.

GIRONE APERTO - Il Girone D resta apertissimo, con tre squadre a quota tre punti. Vincendo domani, il Ghana si porterebbe a 6 e renderebbe il tutto ancora più incerto. La squadra di Loew deve assolutamente battere gli africani nella terza e ultima partita per staccare il pass per gli ottavi. Nonostante la sconfitta, la Germania è apparsa viva ma la Serbia, con questo Krasic, fa davvero paura.


GERMANIA (4-2-3-1): Neuer, Lahm, Friederich, Mertesacker, Badstuber (32' st Gomez), Khedira, Schweinsteiger, Muller (25' st Cacau), Ozil (25' st Marin), Podolski, Klose. (12 Wiese, 22 Butt, 2 Jansen, 4 Aogo, 5 Tasci, 20 Boateng, 18 Kroos, 15 Trochowski, 9 Kiessling). All.: Loew.
SERBIA (4-5-1): Stojkovic, Ivanovic, Subotic, Vidic, Kolarov, Jovanovic (34' st Lazovic), Kuzmanovic (30' st Petrovic), Stankovic, Ninkovic (25' st Kacar), Krasic, Zigic. (23 Djuricic, 12 Isailovic, 16 Obradovic, 2 Rukavina, 7 Tosic, 21 Mrdja, 9 Pantelic). All.: Antic.
ARBITRO: Undiano (Spa).
RETI: 38'pt Jovanovic (S)
AMMONITI: Kolarov, Khedira, Ivanovic, Lahm, Subotic, Vidic e Schweinsteiger per gioco scorretto.
ESPULSO: nel pt 37' Klose per somma d'ammonizioni.


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 07.07 22:51 - LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos,...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile