Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di Stewart Kendall/Sportsphoto
Il Ghana non va oltre il pareggio contro un'Australia ridotta in 10 dall'espulsione di Kewell. A Holman risponde Asamoah Gyan, ancora su rigore.
19.06.2010 18:22 di Alessandra Stefanelli articolo letto 934 volte

LE FORMAZIONI - L'Australia, reduce dalla pesante sconfitta subita dalla Germania, cambia necessariamente qualcosa. Dentro Kewell e Bresciano, i grandi esclusi all'esordio. Squalificato Cahill, espulso nella prima giornata. Nessuno stravolgimento di formazione, invece, per il Ghana che si affida ancora al trascinatore Gyan e tiene in panchina gli "italiani" Muntari e Adiyiah.

SUBITO AUSTRALIA
- Diretti dal "nostro" Roberto Rosetti, Ghana e Australia sono animati da obiettivi differenti. Con una vittoria gli africani metterebbero una seria ipoteca sul passaggio del turno mentre gli australiani rientrerebbero incredibilmente in corsa per gli ottavi di finale, con la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nell'ultima gara con la Serbia. Parte meglio la formazione oceanica che, all'11' legittima il predominio territoriale con il gol che vale il vantaggio. Su una punizione dai venti metri battuta da Bresciano, Kingson si rende protagonista dell'ennesima papera di questo mondiale. Sulla palla si avventa Holman che ribadisce in rete. E' un gol pesantissimo e, per quanto mostrato in campo dalla formazione allenata da Verbeek.

REAZIONE GHANA
- La reazione della formazione africana che fin qui ha fatto meglio non si fa attendere, anche se Schwarzer non ha avuto ancora bisogno di sporcarsi i guantoni. Al 24' l'episodio che potrebbe cambiare la partita. Ancora un'espulsione per l'Australia, la seconda in due gare. Kewell devia con il braccio un tiro di Jonathan sulla linea di porta: rosso per l'attaccante australiano e rigore per il Ghana. Sul dischetto si presenta, come contro la Serbia, Asamoah Gyan che si conferma cecchino impeccabile dagli undici metri. 1-1 e un'ora da giocare in superiorità numerica per squadra di Rajevac. L'espulsione però ha l'unico effetto di addormentare la partita. L'unica occasione clamorosa arriva nel finale di frazione: Boateng ruba palla e conclude con un bel diagonale su cui si distende Schwarzer.

NOIA NELLA RIPRESA
- Il secondo tempo non si svolge a ritmi elevatissimi. Verbeek, dopo l'espulsione del suo unico attaccante Kewell, non inserisce altre punte e chiede ai suoi di tenere le linee vicine e compatte. Il pareggio però non servirebbe a nulla, quindi l'Australia non rinuncia mai ad attaccare e punta tutto sulla grande fisicità del suo centrocampo. Il Ghana infatti fatica non poco a creare gioco. Le uniche occasioni arrivano da invenzioni di Gyan, che però da solo non basta per avere ragione di un'Australia incredibilmente solida. Verbeek sostituisce quindi Bresciano e Holman con Kennedy e Chipperfield. Quest'ultimo confeziona l'occasione più clamorosa della ripresa: Wilkshire, solo davanti a Kingson, sbaglia miseramente.

GIRONE INCERTO
- Il Ghana non riesce a sfruttare la superiorità numerica e getta via un'occasione preziosissima per ipotecare gli ottavi di finale. Gli africani restano comunque in testa al girone D ma nell'ultima giornata dovranno vedersela con la Germania, che segue a 3 punti insieme alla Serbia. Tre squadre su quattro sono ancora ampiamente in corsa per la qualificazione mentre l'Australia, a meno di miracoli, non ripeterà il cammino fatto nel 2006, quando raggiunse gli ottavi di finale e venne eliminata proprio dall'Italia dopo una gara incredibile. Il Ghana resta comunque una delle poche speranze rimaste al calcio africano di non concludere il mondiale in casa senza neanche una rappresentante agli ottavi.


GHANA (4-5-1): Kingson; Pantsil, Mensah, Addy, Sarpei; Annan, Kwadwo Asamoah (77' Muntari), Ayew, Boateng (88' Amoah), Tagoe (56' Abeyie); Asamoah Gyan. Ct.: Rajevac.
AUSTRALIA (4-4-2): Schwarzer; Neill, Moore, Holman (68' Kennedy), Wilkshire (85' Rukavytsya); Bresciano (66' Chipperfield), Culina, Valeri, Emerton; Kewell, Carney. Ct.: Verbeek.
ARBITRO: Roberto Rosetti (Italia)
RETI: 11' Holman, 26' Asamoah Gyan (rig.)
AMMONITI: 40' Addy, Mensah, Annan (G), Moore (A)
ESPULSI: 24' Kewell (A)


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 07.07 22:51 - LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos,...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile