Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un gol di Puyol regala alla Spagna la storica finale di Johannesburg contro l'Olanda. Furie Rosse padrone del campo per tutti i 90 minuti.
07.07.2010 22:51 di Alessandra Stefanelli articolo letto 4060 volte

LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos, mentre per il resto la formazione è quella annunciata, quella che ha sommerso di gol l'Inghilterra e l'Argentina. Il peso dell'attacco è sulle spalle di Klose, intenzionato a raggiungere e superare il primatista Ronaldo, autore di 15 gol nei Mondiali.
Del Bosque esclude invece Torres, l'autore del gol che due anni fa regalò l'Europeo alla Spagna e molto in ombra in questo mondiale, ma il sostituto prescelto non è Fabregas come si pensava bensì il giovane talento del Barcellona Pedro. Al suo fianco un altro blaugrana, Iniesta, ed un futuro blaugrana, il capocannoniere del torneo David Villa.

NOIA E TATTICA
- Parte meglio la Spagna. Nei primi minuti sono le Furie Rosse a detenere, come d'abitudine, il possesso palla mentre la Germania sembra voler attendere senza sbilanciarsi troppo. Al sesto minuto ottima occasione per la Spagna con Villa, ma l'uscita di Neuer è tempestiva. Al 13' Puyol si avventa su un cross di Iniesta e, da posizione estremamente favorevole, manda alto. Un minuto dopo si fa vedere anche la Germania, che conquista il primo corner. I ritmi non sono altissimi e la gara è decisamente tattica. Al 31' c'è la prima vera conclusione tedesca, un sinistro insidioso di Trochowski che Casillas devia in angolo. Alla mezz'ora è la Spagna ad abbassare di molto il proprio baricentro e la formazione di Low ne approfitta, venendo fuori con maggior decisione. Ma le emozioni sono comunque poche, come spesso accade nelle semifinali. Le due squadre sembrano obbedire a tutti i dettami del "primo non prenderle", almeno in questo primo tempo. Si va negli spogliatoi con uno 0-0 che sembra fotografare bene questa prima frazione di gara.

LA SPAGNA PASSA! - Nella ripresa servirà osare qualcosa in più. Al 5' minuto destro da brivido di Xabi Alonso che termina fuori di nulla, con Neuer immobile. Al 13' ancora una doppia occasione per la Spagna: prima tiro di Pedro, con Neuer che respinge, poi cross basso dalla sinistra di Iniesta su cui Villa non arriva in tempo. La Germania sembra stordita ma la Spagna sembra sempre troppo uguale a se stessa: tanto possesso palla, tanto dominio territoriale, occasioni a grappoli ma di gol nemmeno l'ombra. Alla metà della ripresa risponde finalmente la Germania: azione condotta da Jansen e Podolski che serve il subentrato Kroos, su cui Casillas si supera. Ma al 28' il dominio spagnolo si concretizza. Sugli sviluppi di un corner battuto da Xavi irrompe Puyol, che di testa trafigge Neuer. E' un vantaggio meritato per quanto visto in campo, era l'episodio che ci si attendeva per spezzare la noia. A questo punto la gara è appesa ad un filo: la Spagna puà dilagare o la Germania può trovare l'acuto del pareggio. La formazione di Del Bosque continua a sprecare troppo. I tedeschi però non hanno la forza necessaria per riacciuffare almeno il treno dei supplementari. La Spagna approda meritatamente in finale e centra la sua prima vittoria contro la Germania in un mondiale. La squadra di Low torna a casa amareggiata ma consapevole di avere ottime basi su cui lavorare.

RETI: 73' Puyol
GERMANIA: 1-Manuel Neuer; 16-Philipp Lahm, 3-Arne Friedrich, 17-Per Mertesacker, 20-Jerome Boateng (52' Jansen), 15-Piotr Trochowski (62' Kroos), 6-Sami Khedira (80' Gomes), 7-Bastian Schweinsteiger, 10-Lukas Podolski, 8-Mesut Ozil, 11-Miroslav Klose. Ct.: Loew.
SPAGNA: 1-Iker Casillas; 15-Sergio Ramos, 3-Gerard Pique, 5-Carles Puyol, 11-Joan Capdevila; 14-Xabi Alonso (93' Marchena), 8-Xavi, 6-Andres Iniesta, 16-Sergio Busquets; 18-Pedro (85' Silva), 7-David Villa (81' Torres). Ct.: Del Bosque.
ARBITRO: Viktor Kassai (Ungheria)


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...
CRONACHE, 03.07 22:26 - Villa, e chi sennò: una sua rete, nel finale, regala alla Spagna la semifinale con la Germania. Paraguay che ha lottato come un leone, ma che ha dovuto arrendersi al gol del "guaje". Tante occasioni, partita vibrante, e un rigore sbagliato per parte LE FORMAZIONI - Del Bosque...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile