Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
19.06.2010 22:51 di Raimondo De Magistris articolo letto 1743 volte

LE FORMAZIONI – Come anticipato in conferenza stampa, Paul Le Guen apporta alcune modifiche rispetto alla sconfitta all'esordio contro il Giappone. Nel 4-3-3 del tecnico francese spazio al trio d'attacco Emana-Eto'o-Webo. In difesa maglia da titolare per Geremi, mentre sulla linea mediana ci sono Mbia, A. Song ed Enoh.

Martin Olsen si affida a calciatori d'esperienza per la delicata sfida contro il Camerun. In campo dal primo minuto Jorgensen, Gronkjaer, Rommedahl e Tomasson. Al fianco dell'ex attaccante del Milan Nicklas Bendtner, centravanti dell'Arsenal.

DOMINIO CAMERUN – Entrano in campo con tutt'altro atteggiamento rispetto alla sfida col Giappone i ragazzi di Paul Le Guen. Il Camerun domina la partita nei primi minuti e dopo pochi secondi va già vicino al vantaggio: Assou-Ekotto ci prova da ottima posizione, ma la difesa danese respinge. La Danimarca prova a reagire con Gronkjaer, ma al 10' la squadra africana passa in vantaggio: Christian Poulsen perde una brutta palla a centrocampo permettendo a Webo di servire Samuel Eto'o. L'attaccante dell'Inter solo davanti a Sorensen non sbaglia e fredda il portiere, 1-0. I Leoni Indomabili controllano il vantaggio senza particolari difficoltà. Il ritmo del match rallenta, ma la Danimarca non sembra dare cenni di vita.

ROMMEDAHL ISPIRA, BENDTNER SEGNA – Superata la mezz'ora di gioco ecco l'episodio che riequilibra il match: Rommedahl va via sulla destra e serve Bendtner che solo davanti alla porta deve solo ribadire in rete, 1-1. Il finale di frazione è spettacolare. Tomasson – a portiere battuto – si vede respingere una conclusione a botta sicura; sul ribaltamento di fronte è Eto'o a colpire il palo.

ANCORA ROMMEDAHL! CAMERUN ELIMINATO – Il leitmotiv non cambia a inizio ripresa. E' sempre il Camerun ad attaccare e creare le occasioni migliori. Su azione d'angolo, il colpo di testa di Mbia è perfetto, ma Sorensen è straordinario e devia in angolo; poi Webo – bravo a girarsi in area – sbaglia un rigore in movimento strozzando la conclusione. Come accaduto nel primo tempo però, la Danimarca nella prima vera occasione della frazione trova il gol: Rommedahl parte sempre dalla destra, s'accentra fa fuori Makoun e con un tiro a giro batte Souleymanou, 1-2. Subito il gol i Leoni Indomabili si riversano in attacco alla ricerca del pareggio. Le Guen inserisce Idrissou e proprio l'attaccante che gioca in Bundesliga non centra la porta con un colpo di testa da ottima posizione. Nel finale il cuore camerunese non basta, la Danimarca rintanata nella sua area di rigore riesce a difendere con le unghie e con i denti il vantaggio portando a casa tre importantissimi punti.

TRIPLICE FISCHIO – Il Camerun dice addio ai sogni qualificazione con una giornata d'anticipo. E' questo il primo verdetto ufficiale che ci regala il mondiale sudafricano otto giorni dopo il suo inizio. I ragazzi di Le Guen avrebbero certamente meritato qualcosa in più, ma un ottimo Sorensen e i troppi errori sotto porta hanno dato come risultato questa decisiva sconfitta. La Danimarca ringrazia Rommedahl e si porta a tre punti nel girone. Per qualificarsi i ragazzi di Olsen dovranno comunque battere il Giappone nell'ultima giornata.

IL TABELLINO

Camerun (4-3-3): Souleymanou, M'bia, N'Koulou, Bassong (28' st Idrissou), Assou Ekotto, Geremi, Enoh (1' st Makoun), A. Song, Etòo, Webò (34' st Aboubacar), Emana. (1 Kameni, 22 Assembe, 4 R. Song, 12 Bong, 14 Chedjou, 7 N'guemo, 18 Matip, 20 Mandjeck, 13 Choupo Moting). All.: Le Guen.

Danimarca (4-3-3): Sorensen, Jacobsen, Kjaer, Agger, S. Poulsen, Gronkjaer (22' st Kahlenberg), C. Poulsen, Jorgensen (1' st Larsen), Rommedahl, Tomasson (41' st J. Poulsen), Bendtner. (16 Andersen, Christiansen, 13 Kroldrup, 23 Mtiliga, 5 Kvist, 7 Jensen, 20 Enevoldsen, 21 Eriksen, 17 Beckmann). All.: Olsen.

Arbitro: Larrionda (Uru).
Reti: nel pt 10' Eto'o, 34' Bendtner; nel st 16' Rommedahl.
Ammoniti: Bassong, M'bia, Kjaer per gioco falloso.
Angoli: 7 a 2 per il Camerun.
Recupero: 1' e 3'.
Spettatori: 40 mila circa.


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 07.07 22:51 - LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos,...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile