Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › CRONACHE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Una doppietta dell'attaccante dell'Ajax lancia gli uomini di tabarez verso uno storico quarto di finale. Ai coreani non basta il gol di Lee Chung-Yong.
26.06.2010 18:59 di Alessandra Stefanelli articolo letto 1145 volte

LE FORMAZIONI - Tabarez si affida ad un tridente di tutto rispetto, con Forlan alle spalle di Suarez e dell'"italiano" Cavani. Per il resto, confermata la formazione che ha vinto e dominato il proprio girone. La Corea del Sud risponde con una formazione molto più coperta, con una sola punta di ruolo, Park Chu Young. Il giocatore più celebre però è Park, centrocampista offensivo del Manchester United.

SUBITO URUGUAY - La Celeste parte subito forte, con Cavani che mette in crisi la retroguardia asiatica. Il primo brivido, però, è di marca sudcoreana: al 4' minuto Park Chu Young sfodera un bel calcio di punizione che si stampa sul palo e che regala un brivido al portiere della Lazio Muslera. All'8' però, sul primo vero affondo, i sudamericani passano. Forlan mette in mezzo dalla sinistra un pallone non irresistibile ma il portiere coreano Sung Ryon-Jung sbaglia tutto e regala la sfera a Suarez, che non sbaglia e insacca l'1-0. 34esimo centro in 35 partite per l'attaccante dell'Ajax. Una media-gol spaventosa. Da questo momento in poi, l'Uruguay viene fuori con forza. La Corea non sembra essere in grado di prendere le dovute contromisure. La formazione di Huh sembra avere un'impronta troppo scolastica, con il solo Park Ji-Sung che prova di tanto in tanto a saltare l'uomo. Il primo tempo si conclude con un 1-0 che pare rispecchiare quanto visto in campo. L'Uruguay, grazie anche al vantaggio precoce, ha potuto impostare la gara nella maniera che predilige, con una difesa ordinata e ripartenze veloci. Troppo poca iniziativa, invece, da parte della Corea.

PARI COREANO
- Si riparte con un cambio tra le fila dell'Uruguay: fuori Godin, dentro Victorino. A questo punto però la Corea prende coraggio e confeziona qualche serio pericolo per la difesa uruguagia. LA costanza dei coreani viene premiata al 23' del secondo tempo: dopo una mischia in area, Victorino colpisce di testa e Muslera esce in ritardo: Lee Chung-Yong anticipa il portiere laziale e, di testa, firma il pareggio. Al 35', però, l'Uruguay chiude il match: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, la palla arriva al solito Suarez che colpisce di destro e segna il 2-1.Poco dopo, ancora un brivido pr l'Uruguay. Park pesca Lee Dong-Gook completamente solo, l'attaccante tenta il tiro che Muslera smorza e Lugano salva sulla linea proprio mentre si stava infilando lentamente in rete. Un vantaggio meritato ai danni di una corea che non sembra riuscire a contrapporre niente di più della semplice corsa.

STORICI QUARTI DI FINALE - La squadra di Oscar Washington Tabarez vola meritatamente ai quarti di finale, fra le prime otto al Mondo. E' un risultato storico, che in Uruguay mancava addirittura dal 1970. Suarez sembra essersi finalmente sbloccato anche in nazionale. La Corea parte malissimo, riesce a trovare il pareggio e a spaventare l'avversaria ma alla fine deve arrendersi al pronostico iniziale, che la vedeva nettamente sfavorita.



URUGUAY (4-3-1-2): Muslera; Maxi Pereira, Lugano, Godin (1'st Victorino), Fucile; Diego Perez, Arevalo, Alvaro Pereira (24' st Lodeiro); Forlan; Suarez (40' st A.Fernandez), Cavani. (Castillo, Silva, Gargano, Eguren, Abreu, I.Gonzalez, Scotti, S.Fernandez, Caceres). All. Tabarez.
COREA DEL SUD (4-4-1-1): Sungryong; Cha Du-Ri, Yong-hyung, Jung- Soo, Young-Pyo; Jae-Sung (16' st Dong-Gook), Jung-Woo, Sung-Yeung (40' st Ki-Hun), Chung-Yong; Park Ji-Sung; Chu-Young. (Woon-Jae, Young-Kwang, Beom-Seok, Hyung-il, Nam-Il, Bok-Young, Jungh-Wan, Seung-Yeoul, Dong-Jin, Min-Soo). All. Huh.
ARBITRO: Stark (Germania)
MARCATORI: Suarez (U) al 7' p.t; Chung-Yong (S) al 23', Suarez (U) al 35' s.t.
NOTE: spettatori 40.000 circa. Angoli: 3-3. Ammoniti: Jung-Woo, Yongh-Yung. Recupero: 1'; 3'.


Altre notizie - Cronache
CRONACHE, 11.07 23:12 - Un gol di Iniesta al secondo supplementare regala la Coppa del Mondo alla Spagna, la prima della sua storia, due anni dopo la vittoria dell'Europeo. Furie Rosse in delirio, tanta delusione per un'Olanda fallosissima ma anche sciupona, soprattutto nella ripresa. LE FORMAZIONI - Del Bos...
CRONACHE, 10.07 22:34 - Tedeschi di bronzo, ma sudamericani sugli scudi. Partita entusiasmante, con Uruguay e Germania che si sono affrontate a viso aperto fino all'ultimo secondo. Termina tre a due: a segno Mueller, Cavani, Forlan, Jansen e Kheidira. LE FORMAZIONI - Loew lascia in panchina Miroslav Klose, dato ...
CRONACHE, 07.07 22:51 - LE FORMAZIONI - Due anni fa vinse la Spagna, era la finale degli Europei. Nei due precedenti mondiali, invece, la Germania non ha mai perso. Tra le fila tedesche pesa l'assenza di Thomas Muller. Lo sostituisce il centrocampista dell'Amburgo Trochowski, che vince il ballottaggio con Kroos,...
CRONACHE, 06.07 22:30 - L'Olanda approda in finale. La rete (meravigliosa) di Van Bronckhorst e quelle di Sneijder e Robben permettono agli oranje di avere la meglio su un Uruguay bravo a rientrare per due volte in partita grazie alle reti di Forlan e Pereira. E domani sera si conoscerà il nome della sfidante...
CRONACHE, 06.07 22:23 - FINE SECONDO TEMPO - Vola in finale Mondiale un'Olanda tecnicamente troppo superiore ad un Uruguay volenteroso, a tratti anche bello da vedere, ma inferiore agli oranje di Van Marwijk. Bella la reazione d'orogoglio uruguaiana al 91esimo, ma questa Olanda è di altro pianeta. Wesley ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile