Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › EDITORIALE
© foto di Federico De Luca
14.06.2010 17:55 di Andrea Lolli articolo letto 3524 volte

Non è stato certo un inizio di Mondiale spettacolare per quanto si è visto in questi primi giorni di gare. Pochi gol, attacchi piuttosto spuntati e tante papere di portieri e giocatori a ravvivare le giornate passate senza grossi sussulti. Delude una Francia alle prese con un necessario ricambio generazionale, ma soprattutto con un ct che probabilmente per miracolo è ancora al suo posto dopo le tante scelte veramente poco condivisibili degli ultimi anni. Vince all'esordio l'Argentina su un avversario sempre temibile come la Nigeria, ma ci sono ancora meccanismi da registrare in fase difensiva per poter competere con le squadre più forti. L'Inghilterra, invece, sembra poter disporre a piacere degli Stati Uniti, ma dopo il gol del vantaggio arriva il pari e, addirittura, si rischia la clamorosa sconfitta. La Serbia sembra già la solita incompiuta, mentre il Ghana fa una buona impressione deficitando solo un po' in fase conclusiva. Come ogni Mondiale, però, la squadra forse più convincente dall'inizio è la Germania. Quattro gol all'Australia, anche grazie ad un arbitraggio così e così, ma comunque una dimostrazione di forza importante almeno dal centrocampo in su. Valutazioni positive anche per la Corea del Sud, prima rivelazione di questa manifestazione. Tanta corsa, pressing e buone trame per gli asiatici che si impongono in maniera relativamente semplice su una spenta Grecia. Positivo, in ultimo, il Giappone che trascinato da Honda si impone sul Camerun. Una squadra ben quadrata e ben diretta che, probabilmente, non arriverà alle semifinali come sostiene il tecnico Okada, ma che ha destato comunque una buona impressione. In chiusura pochi acuti anche per l'Olanda. Agger spiana la strada con un'autorete piuttosto goffa e Kuyt, senza grossa fatica, raddoppia. In attesa della nostra Italia, comunque, una nota positiva c'è: al momento, in attesa di Spagna e Brasile, di squadre imbattibili non ce ne sono.


Altre notizie - Editoriale
EDITORIALE, 12.07 10:50 - Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com'è giusto che sia dopo la strepitosa cavalcata mondi...
EDITORIALE, 08.07 13:30 - Due anni fa, in un Europeo più o meno pazzo, Spagna e Olanda avrebbero dovuto incontrarsi in semifinale. Questo grazie a un tabellone disgraziato, difficile anche da commentare. Quella partita non si gioco: la Spagna riuscì, con una certa difficoltà, a sbarazzarsi dell'It...
EDITORIALE, 05.07 14:39 - Spagna vs Germania, Olanda vs Uruguay. Europa-Sudamerica 3-1: uno score che, arrivati al dunque, funge da sintesi impietosa dei valori espressi dalle big – o supposte tali – ai movimentati e per nulla banali campionati del mondo in Sudafrica. Dove la divina Eupalla, per una volta, s&r...
EDITORIALE, 03.07 01:47 - Al gol di Robinho nessuno aveva fatto una piega. Al triplice fischio, invece, impossibile non aver provato almeno una briciola di soddisfazione nel vedere il Brasile fuori dal Mondiale. Non per cattiveria, eh, ci mancherebbe: ma per quell'insano - ma appagante - gusto di constatare fuori dai ...
EDITORIALE, 01.07 15:23 - Villa, Higuain, Asamoah Gyan, Luis Fabiano, Suarez, Muller e Tevez. Saranno loro a giocarsi a suon di gol il titolo di capocannoniere di questi mondiali sudafricani. Situazioni diverse per i bomber delle nazionali approdate ai quarti di finale che analizziamo una ad una. Tevez e Muller s...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile