Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › EDITORIALE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
01.07.2010 15:23 di Piergiorgio Bianchi articolo letto 4238 volte

Villa, Higuain, Asamoah Gyan, Luis Fabiano, Suarez, Muller e Tevez. Saranno loro a giocarsi a suon di gol il titolo di capocannoniere di questi mondiali sudafricani. Situazioni diverse per i bomber delle nazionali approdate ai quarti di finale che analizziamo una ad una.


Tevez e Muller si trovano rispettivamente a quota due e tre gol. I due si affronteranno a Città del Capo in un quarto di finale tra Argentina e Germania che promette scintille e spettacolo. L’attaccante del Manchester City, nonostante abbia fatto un gol in meno, è più propenso a centrare la porta grazie alle sue caratteristiche ma anche ad una posizione in campo che gli permette di stare più vicino alla porta. La seconda punta del Bayern Monaco non ha la fama del vero e proprio bomber, è un attaccante atipico che grazie alle sue incursioni da dietro ha garantito alla nazionale tedesca tre gol. Difficilmente uno dei due riuscirà a conquistare il titolo di capocannoniere.

Il secondo blocco è costituito dalle due sorprese del mondiale Asamoah Gyan e Luis Suarez. I due attaccanti si sfideranno nel secondo quarto di finale sabato sera. L’attaccante ghanese ha segnato fino ad ora tre gol, di cui due su rigore. Il centroavanti uruguaiano ha centrato la porta altrettante volte, ma tutte su azioni. Sono pronto a scommettere che uno di questi, specie se dovesse segnare nel quarto di finale e poi andare avanti, potrà lottare fino alla fine per il ruolo di capocannoniere.

Alla fine, solo per ordine e non per importanza, troviamo il terzetto composto da Villa, Higuain e Luis Fabiano. Sarà uno di loro molto probabilmente il capocannoniere di SudAfrica 2010. Lo spagnolo e l’argentino guidano al momento la classifica con quattro reti, “O Fabuloso” segue con tre. Il neo attaccante del Barcellona e il centravanti del Real Madrid sono pronti a lanciarsi la sfida che li vedrà protagonisti anche nella prossima stagione nel Super Classico spagnolo. Sono riusciti a mettere in ombra e a non far sentire la mancanza di quelli che ad inizio mondiale dovevano essere i veri protagonisti, Torres da una parte e Messi dall’altra, entrambi ancora a secco di gol. Attenzione però a Luis Fabiano, il Brasile più solido e concreto della storia fa affidamento sui suoi gol in attacco per conquistare il sesto titolo campionato del mondo. Sono certo che l’attaccante del Siviglia continuerà a segnare, per la gioia dei tifosi milanisti e la delusione dei suoi dirigenti in quanto la squadra spagnola posseditrice del cartellino farà lievitare il prezzo d ad ogni gol segnato.

Io la mia idea e me la sono fatta, e devo dirvi che è alquanto "fabulosa"...


Altre notizie - Editoriale
EDITORIALE, 12.07 10:50 - Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com'è giusto che sia dopo la strepitosa cavalcata mondi...
EDITORIALE, 08.07 13:30 - Due anni fa, in un Europeo più o meno pazzo, Spagna e Olanda avrebbero dovuto incontrarsi in semifinale. Questo grazie a un tabellone disgraziato, difficile anche da commentare. Quella partita non si gioco: la Spagna riuscì, con una certa difficoltà, a sbarazzarsi dell'It...
EDITORIALE, 05.07 14:39 - Spagna vs Germania, Olanda vs Uruguay. Europa-Sudamerica 3-1: uno score che, arrivati al dunque, funge da sintesi impietosa dei valori espressi dalle big – o supposte tali – ai movimentati e per nulla banali campionati del mondo in Sudafrica. Dove la divina Eupalla, per una volta, s&r...
EDITORIALE, 03.07 01:47 - Al gol di Robinho nessuno aveva fatto una piega. Al triplice fischio, invece, impossibile non aver provato almeno una briciola di soddisfazione nel vedere il Brasile fuori dal Mondiale. Non per cattiveria, eh, ci mancherebbe: ma per quell'insano - ma appagante - gusto di constatare fuori dai ...
EDITORIALE, 30.06 19:21 - Il Brasile spumeggiante dell’82, la frizzante Olanda del post Van Basten, la fantasiosa Argentina del dopo Maradona e la giovane Spagna precedente all’europeo del 2008. Che cosa hanno in comune queste quattro squadre? Oltre al gran numero di campioni che le hanno composte, avevano una...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile