Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › NON TUTTI SANNO CHE...
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
25.06.2010 12:00 di Oreste Giannetta articolo letto 2653 volte

COREA DEL NORD-COSTA D’AVORIO: Nelspruit ore 16:00

Prima assoluta tra le due squadre. Prima in tutti i sensi perché gli ivoriani saranno i primi africani affrontati dalla Corea del Nord, che viceversa sarà la prima asiatica ad opporsi agli Elefanti. I nordcoreani, che non erano stati umiliati come contro il Portogallo nemmeno nella loro prima avventura iridata del 1966, proveranno ora a finire onorevolmente. Per Drogba e compagni, invece, il passo avanti rispetto a quattro anni fa, quando erano stati eliminati dopo due sole gare, è minimo. La loro qualificazione agli ottavi è infatti appesa ad un esile filo che passa da una loro goleada e da una netta vittoria del Brasile sul Portogallo.

BRASILE-PORTOGALLO: Durban ore 16:00

Tra Brasile e Portogallo è un autentico derby, visti i trascorsi storici dei due Paesi. Sono 18 i precedenti tra le due squadre, uno solo dei quali in ambito ufficiale, durante il mondiale del 1966. Andando per ordine, il primo faccia a faccia è del 1956, a Lisbona, con vittoria brasiliana per 1-0. Il primo successo lusitano arriva al sesto tentativo, sette anni dopo e sempre a Lisbona. Stavolta l’unico gol della partita lo firma José Augusto. Nel luglio del 1966, a Liverpool, si gioca dunque l’unica sfida ufficiale tra le due nazionali. Il Brasile bicampione del mondo saluta il torneo perdendo per 3-1 nella terza giornata del primo turno. Decisiva la doppietta di Eusebio, che approfitta dell’assenza di Pelé per prendersi tutta la scena. Gli ultimi due incontri, infine, hanno visto vincere prima una e poi l’altra. All’Emirates Stadium di Londra, nel 2007, il Portogallo esulta con Simao e Ricardo Carvalho. A Gama, nel novembre del 2008, il Brasile da una severa lezione a Cristiano Ronaldo e compagni. Danny li illude, ma una tripletta di Luis Fabiano e i sigilli di Maicon, Elano e Adriano danno al punteggio connotati umilianti, che nemmeno la rete di Simao può lenire.
Escluse le due sconfitte con la Francia (finale del 1998 e quattro anni fa) il Brasile ha perso un’altra sola volta contro squadre europee negli ultimi sei mondiali. Si tratta della sconfitta, assolutamente indolore, contro la Norvegia nell’ultima gara del girone del 1998, che promosse i norvegesi con i brasiliani già certi del primo posto. Quella già citata contro il Brasile nel 1966 è anche l’unica volta che il Portogallo ha affrontato una sudamericana ai mondiali. Obbiettivo dei lusitani, dunque, confermarsi e passare agli ottavi senza guardare a quello che succederà sull’altro campo.

SVIZZERA-HONDURAS: Bloemfontein ore 20:30

Un’altra sfida inedita che potrebbe riportare la Svizzera agli ottavi, quattro anni dopo la sconfitta ai rigori contro l’Ucraina. Sarà la terza volta che i rossocrociati affrontano una nordamericana ai mondiali e finora sono imbattuti. La prima fu nel lontano 1950, quando si imposero sul Messico in un girone comunque dominato dal Brasile padrone di casa. La seconda, molto più recente, nel 1994 contro gli Stati Uniti che organizzavano l’evento. Era la prima gara del girone e rappresentò un evento storico. Per la prima volta, infatti, una gara di Coppa del Mondo si disputò al coperto, nell’impianto di Detroit che mise a dura prova i giocatori per colpa dell’umidità. Il risultato finale fu di 1-1, utile ad entrambe per passare il turno. L’Honduras è ancora alla ricerca del primo successo iridato, molto difficile, e probabilmente si accontenterebbe del primo punto in questa sua seconda partecipazione, magari condito da una rete per non restare a zero anche nei gol fatti.

SPAGNA-CILE: Pretoria ore 20:30

Sette i precedenti tra le due squadre, ma solo il primo è ufficiale e risale al mondiale del 1950. La Spagna si impone facilmente per 2-0, con reti di Basora e Zarra e si invola al primo posto del girone davanti all’Inghilterra, clamorosamente sconfitta nel frattempo dagli Stati Uniti. Nel girone finale, poi, gli iberici chiuderanno quarti, loro miglior piazzamento ancora oggi.
Solo due volte la Spagna non ha affrontato squadre sudamericane in un mondiale, nel 1982 e quattro anni fa. Il bilancio, su undici precedenti, è contrastato, con quatto vittorie e altrettante sconfitte, l’ultima però risalente al 1986 contro il Brasile. Dal canto suo il Cile ha appena ritrovato contro la Svizzera il successo su una squadra europea che le mancava dal 1962. Adesso bisogna completare l’opera per quantomeno eguagliare il cammino della Roja di Zamorano e Salas. Dodici anni fa furono i primi cileni a superare un turno fuori dai propri confini, per poi venire fermati dal Brasile di Ronaldo.


Altre notizie - Non tutti sanno che...
NON TUTTI SANNO CHE..., 13.07 12:00 - La rete di Iniesta che ha dato il primo titolo mondiale alla Spagna è anche, a sorpresa, la prima di un giocatore del Barcellona in una finale mondiale. A sorpresa vista la grande qualità dei giocatori che hanno vestito la maglia blaugrana nel corso degli anni. Farà piacere a...
NON TUTTI SANNO CHE..., 11.07 15:30 - OLANDA-SPAGNA: Johannesburg ore 20:30 Immaginare una delle due squadre in finale, a inizio torneo, non era certo segnale di pazzia. Immaginare di vederle entrambe, invece, era un esercizio di pura divinazione. Negli ultimi 50 anni, infatti, solo una volta la finale si è giocata tra du...
NON TUTTI SANNO CHE..., 10.07 12:00 - URUGUAY-GERMANIA: Port Elizabeth ore 20:30 Nove precedenti dei quali tre “mondiali”, ma nessuno di questi è particolarmente memorabile, nonostante le due squadre siano tra le poche che possono fregiarsi delle stelle da ex campioni del mondo. Il primo tête-à-t&...
NON TUTTI SANNO CHE..., 08.07 19:17 - Dopo il polpo Paul, un altro "veggente" sta facendo scalpore, al Mondiale. Alla rovescia, però. Si tratta del leader dei Rolling Stones Mick Jagger: tutte le squadre per cui tifa, infatti, vengono clamorosamente eliminate. Tifoso dell'Inghilterra - eliminata - Jagger ha suppo...
NON TUTTI SANNO CHE..., 07.07 12:00 - GERMANIA-SPAGNA: Durban ore 20:30 Leggi Germania-Spagna e subito pensi alla finale dell’ultimo Campionato Europeo e al gol partita di Torres che ha interrotto un digiuno di vittorie delle Furie Rosse lungo 40 anni. Prima di quella partita, però, ce ne sono altre 19 che fanno di ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile