Mercoledì 27 Novembre 2013                     
HOME › PERSONAGGIO DEL GIORNO
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
26.06.2010 07:50 di Pietro Luigi Borgia articolo letto 2524 volte

Uno sente questo nome, Romaric, e comincia a chiedersi cosa diavolo ci faccia uno slavo nella Costa d'Avorio. Poi guarda quel simpatico cristone (è alto quasi uno e novanta) nero come la pece, e capisce che dev'esserci un inghippo: ed è un inghippo ancora diverso, del genere che quando era pischellino il suo allenatore, brasiliano, inventò questo soprannome per via della sua arroganza, che lo accomuna ad un certo Romario. E allora uno, anche fosse incerto su questo aneddoto, guarda bene la carta d'identità e scopre che in realtà parliamo di Christian Koffi Ndri. Eh, come nome va già meglio, è più credibile, più ivoriano.

Scegliamo lui per salutare l'ennesima squadra africana: se da un lato era difficile prevedere l'attuale strapotere sudamericano (con in più il Messico, latino anch'esso), era facile pensare che le squadre padrone di casa si presentassero in grande spolvero: a maggior ragione quando la squadra-simbolo, il Sudafrica, si sapeva che non avrebbe dato granché. Le altre: Nigeria che, senza Enyeama, sarebbe stata indegna (così, invece, ha "solo" deluso); Algeria che si è dimostrata solida ma senza picchi; Camerun fallimentare (tre sconfitte, tutte di misura; ma i Leoni indomabili hanno una storia che chiede molto di più: quattro volte campioni d'Africa, oro olimpico nel 2000, prima africana di sempre a raggiungere i quarti di finale in un Mondiale (erano i tempi di Roger Milla, per intenderci: Italia '90).

L'unica a passare il turno è stata il Ghana, ma solo per la differenza reti: fatale all'Australia la scoppola all'esordio (4-0 della Germania), e per fortuna che il Ghana non ha dovuto soffrire troppo l'assenza di punte di peso. Quelle che l'altra squadra che, grossomodo, è riuscita a galleggiare serena, avrebbe: la Costa d'Avorio conta su un certo Didier Drogba, però dietro ha meno qualità. In ogni caso, il girone (con Brasile e Portogallo) era proibitivo, per cui sarà stato bello provarci.

Per cui, salutando la penultima africana a salutare i Mondiali, ci piace scegliere, nel mazzo, un lavorante infaticabile, polmone del centrocampo, cresciuto nel classico ASEC (squadra della capitale Abidjan), ha preso contatto col calcio europeo nel Beveren, squadra belga che ha un contatto assiduo con l'ASEC. Due anni in Belgio, e poi il volo verso la destinazione più naturale: la Francia, a Le Mans, dove si fa immediatamente riconoscere per... le doti fuori dal campo, visto che nel bel mezzo della preparazione precampionato andrà a sfasciare la sua auto, ricavandone fratture molto serie (tra cui al collo). Recupera in fretta (è il timbro del lottatore), e si afferma come sorpresa della Ligue 1: si fa avanti il Paris Saint-Germain, finisce a Siviglia: non diventa un titolare inamovibile, ma gioca al livello massimo possibile (ovvero nella Liga).

Eppure, pochi se lo ricordano. Se volessimo darne una descrizione sbrigativa, diremmo che è un Gattuso più fisico; ma sarebbe decisamente poco indicativo, perché ha anche della qualità (basti vedere il primo tempo contro la derelitta Corea del Nord: tiro e assist nei primi 10 minuti, gol al ventesimo (stavolta, frutto di posizione e istinto, più che di tecnica e visione), poi non c'è più bisogno di premere troppo (un altro tiro a metà secondo tempo). Peccato aver perso gente così (rocciosa e anche sufficientemente "personaggio"), in un girone di ferro, anzi d'acciaio, con "quelle due" blindate per la qualificazione.


Altre notizie - Personaggio del giorno
PERSONAGGIO DEL GIORNO, 12.07 07:50 - Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna allora parlare di John Heitinga, ma preferisco liquidarla co...
PERSONAGGIO DEL GIORNO, 11.07 07:50 - Ieri sera, sicuramente il migliore in campo è risultato Muslera. Il migliore in campo per la Germania, ovviamente. È una cattiveria, lo so bene, e disconosce i meriti della nazionale di Klose e compagni: ma nessuno mi toglie dalla testa che (complice anche il virus intestinale c...
PERSONAGGIO DEL GIORNO, 10.07 07:50 - Arbitro. Più che un ruolo, una condizione: quella di chi è chiamato a giudicare e a decidere. Nel calcio, ha pochissimi aiuti, ergo deve essere sia il giudice, sia il pubblico ministero; gli avvocati della difesa, numericamente, sono troppi (e gli avvocati dell'accusa sono fazio...
PERSONAGGIO DEL GIORNO, 09.07 07:50 - Non sarebbe una rubrica sensata, questa, se non lo ospitasse almeno una volta: parliamo ovviamente dello svizzero Joseph Blatter, l'uomo di questa memorabile uscita. (Com'era giovane, ai tempi... faceva forse sessant'anni per la prima volta.) Ovviamente la definizione è inc...
PERSONAGGIO DEL GIORNO, 08.07 07:50 - Già da due giorni si sapeva che sarebbe stata la seconda finale consecutiva tutta europea; quello che rimane da dire, semmai, è che finalmente, per la prima volta, una squadra europea (guarda tu il caso: una compagine che vincerà per la prima volta nella storia) andrà ...

IL CALCIO TOGLIE, IL CALCIO DÀ: DA INIESTAZO ALLA COREA DEL SUD...

Il titolo dice già tutto. La Spagna arriva finalmente al primo alloro mondiale, dopo ottant'anni dalla prima edizione, e si conquista un posto tra le grandi della storia. Da Madrid a Barcellona le piazze erano in festa, com...
Italia-Danimarca 3-1

JOSÉ ALBERTI A TM: "ARGENTINA, IO L'AVEVO DETTO"

Clamorosa sconfitta per l'Argentina di Diego Armando Maradona, contro la Germania. La Seleccion perde 4-0 contro i tedeschi e torna a casa. Dopo la debacle degli uomini del Pibe de Oro, TuttoMondiali ha raccolto il parere del talent ...

L'ACUTO (IN) FINALE

Forse il personaggio del giorno è Andrés Iniesta, probabilmente: suo il gol decisivo, scelta facile. Forse, altrimenti, si può parlare di Arijen Robben, ma l'ho già fatto e non mi piace ripetermi. Bisogna ...
Classifica marcatori
David Villa 5 Spagna
Diego Forlan 5 Uruguay
Thomas Mueller 5 Germania
Wesley Sneijder 5 Olanda
Gonzalo Higuain 4 Argentina
Miroslav Klose 4 Germania
Robert Vittek 4 Slovacchia
Asamoah Gyan 3 Ghana
Landon Donovan 3 Stati Uniti
Luis Fabiano 3 Brasile